Aprire un blog e monetizzare: come iniziare

Fare soldionline con blog

Il vostro amico lo ha da un pò e riesce a guadagnarci qualche cena ogni mese, su internet trovate bloggers di successo ogni giorno e vi siete decisi: apriamo un blog per fare soldionline!

Lo sappiamo: ci sono milioni di domande che vi frullano per la testa e tantissime strade per iniziare questa nuova avventura.

La prima domande che ci sentiamo di dovervi fare è: aprite un blog per guadagnare o per puro svago?

Se non avete aspettative di guadagno o se non è tra i primi motivi che vi spingono ad aprire un blog, chiudete pure questo articolo: in tutta onestà vi diciamo che ci sono altri contenuti in rete che vi aiuteranno a gestire un blog “per svago”.

I nostri contenuti hanno come obiettivo guadagnare, ottimizzare guadagni esistenti, crearne di nuovi ed aumentare le tipologie di guadagni: insomma fare soldionline!

La scelta dell’argomento

Se siete ancora qui è evidente che vogliate aprire un blog con l’obiettivo di monetizzare, quindi partiamo con la seconda mega-domanda: di cosa parlerete nel vostro blog?

Dato che però state aprendo un blog per guadagnare dovete anche chiedervi: è monetizzabile l’argomento che voglio trattare? Ho dei competitors?

Se il vostro settore è molto inflazionato e le possibilità di monetizzare sono basse, c’è il rischio che vi troviate dopo mesi di lavoro con un guadagno non sufficiente nemmeno a pagarvi un menu al McDonald.
E’ una prospettiva che vi interessa? Immaginiamo di no.

Logicamente la scelta migliore non è scegliere una tematica esclusivamente per le possibilità di guadagno che si avranno. Perchè? Ci troveremmo a dover pagare terzi per scrivere contenuti che non conosciamo e con altri problemi, ma scegliere un buon compromesso: qualcosa che ci piaccia e monetizzabile.

Si, la favola del blogger che parte scrivendo di ciò che ama e poi si ritrova a fare soldionline come se non ci fosse un domani è bellissima: statisticamente però quanti riescono a fare quel salto?
Quanti si ritrovano a non guadagnare nemmeno per coprire le spese? Ecco, ci siamo capiti.

Ma quali sono queste benedette categorie maggiormente monetizzabili?
Fashion, salute, fitness, cibo e finanza sono alcune delle categorie che, tendenzialmente, fanno guadagnare di più.

La scelta dell’hosting

E una volta scelta anche la vostra categoria, qual è il prossimo passo? Metter su un sito!
Il primo passo è individuare un hosting valido, ovvero lo spazio virtuale dove configurare il nostro sito.
L’equivalente di un terreno dove costruire casa.

Anche qui la rete non ci è molto d’aiuto: il web è pieno di servizi hosting con prezzi e prestazioni simili. Quale scegliere? La nostra scelta è SiteGround.

Saremo onesti (come lo siamo sempre): non è il più economico in assoluto, ma offre qualcosa di impareggiabile: assistenza ed affidabilità.

Nessuno vuole risparmiare 1/2 euro al mese (perchè di questo stiamo parlando a questo livello) per poi ritrovarsi con assistenza scadente, downtime (sito non raggiungibile) alto e problemi vari.

Se volete risparmiare un paio di caffè al mese per avere un servizio economico sotto ogni punto di vista, anche tecnico, cercate altrove e sappiate che non state partendo con il giusto mindset.

Se invece preferite un servizio che vi faccia star tranquilli, concentrati sul vostro blog e con un’assistenza di prima classe, scegliete con serenità il pacchetto che più vi aggrada su SiteGround. Il pacchetto base è più che sufficiente per iniziare.

WordPress, la miglior scelta

Con SiteGround avrete la possibilità di installare WordPress, il miglior sistema per realizzare/gestire blog oltre che il più semplice, gratuitamente ed automaticamente dal pannello di amministrazione: non male!

Perché è una nota importante? Perché a prescindere dall’hosting che sceglierete, WordPress è in ogni caso il CMS (sistema di gestione contenuti) da scegliere per realizzare il vostro sito. E’ il più sicuro, robusto, completo, personalizzabile e semplice da usare.

La scelta della grafica

Ora che avete il vostro hosting configurato e un blog WordPress attivo, non vi resta che scegliere un tema:  una veste grafica.
Non c’è dubbio questa volta per la scelta: Themeforest.

Themeforest è il più grande portale di vendita di grafiche per WordPress al mondo. Troverete grafiche adatte ad ogni nicchia, professionali e con un costo medio di 30 dollari.

Una volta trovata ed installata la vostra grafica sarete finalmente pronti per iniziare a scrivere ed aggiornare il vostro blog.
Costo medio dell’operazione ad ora? Meno di 80 euro.

Tiriamo le somme

Arrivati a questo punto ci sarebbero tanti settori da poter approfondire: sponsorizzare i propri contenuti ed avere più visite, ottimizzare il SEO, trovare i contenuti più in voga del momento, inserire dei banner pubblicitari, scoprire i modi di guadagno e molto altro.

Abbiamo però soddisfatto le premesse di questo articolo: siamo riusciti ad aprire il nostro primo blog, siamo pronti a pubblicare e fare i prossimi passi per fare soldionline!

Hai notato che abbiamo più volte erroneamente scritto “soldionline”? Continua a seguirci e presto saprai il perchè 🙂

Domande? Dubbi? Dì la tua!

One Response

  • ABC Finanza 17 settembre 2018 at 21:44

    Il post è molto interessante

    Rispondi
  • Leave a Reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *